03:06 20 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
0 43
Seguici su

479 nuovi contagiati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del bollettino quotidiano del ministero della Salute.

Il numero totale dei casi di Covid-19 dall'inizio dell'epidemia raggiunge così 253.915.

Nell'ultimo giorno sono guarite dal Covid 146 persone, che fanno crescere il numero complessivo dei guariti dall'inizio dell'epidemia a 203.786

Allo stesso tempo i decessi di oggi per il coronavirus si mantengono bassi come negli altri giorni, dopo che ne sono stati registrati 4. Il bilancio complessivo delle vittime arriva così a 35.396.

Gli attualmente positivi al coronavirus crescono nell'ultimo giorno di 327, avvicinandosi così a quota 15mila, 14.733 per la precisione. La situazione negli ospedali, seppur con un leggero aumento dei ricoveri dei malati con sintomi, resta sostanzialmente stabile e sotto controllo: i ricoverati sono ad oggi 787, mentre ieri erano 764, mentre i pazienti in terapia intensiva sono 56, 1 in più rispetto al dato di ieri. Le persone in autoisolamento domiciliare con decorso della malattia asintomatico o con sintomi lievi sono invece 13.890, in aumento rispetto al dato di ieri che risultava essere pari a 13.587.

Dei 479 nuovi contagi, in prevalenza arrivano dal Veneto con +78 nuovi casi, seguiti dal Lazio con 68 e dalla Lombardia con 61. La Valle d'Aosta, il Molise e la Basilicata sono le uniche regioni a zero contagi nell'ultimo giorno, anche se quest'ultima, come spiegato nella nota, comunicherà i dati odierni solo nel bollettino di domani. Nelle note del bollettino si rileva che "la Regione Sicilia comunica che dei 39 nuovi casi positivi, 5 sono migranti sbarcati sulle coste regionali e 10 risultano correlati con casi provenienti da Malta." La Regione Sardegna ha comunicato che è stato effettuato un ricalcolo, con l'eliminazione di un caso riportato nei giorni scorsi ad Oristano.

Nell'ultimo giorno sono stati fatti 36.807 tamponi, in calo rispetto ai 53.123 test effettuati ieri.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook