22:24 19 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
402
Seguici su

La cantante aveva criticato l'operato di Matteo Salvini. Per tutta risposta il suo partito aveva pubblicato un tweet a cui avevano fatto seguito tanti insulti rivolti all'interprete di 'Andromeda', che aveva replicato con uno sconsolato "E noi donne vi mettiamo pure al mondo". La polemica continua, questa volta per mezzo degli utenti Twitter.

Continua la diatriba tra la cantante e la Lega, stavolta per interposta persona. O meglio, persone: gli utenti di Twitter.

Molti i tweet in solidarietà di Elodie, tra cui questo che denuncia la macchina del fango messa in moto contro di lei.

​Un altro tweet stigmatizza il comportamento del partito, che ha dato in pasto l'interprete di 'Guaranà' ai suoi seguaci.

​C'è anche chi si serve delle parole eloquenti di Ermal Meta, che hanno bisogno di poche aggiunte. 

​Non mancano le critiche alla cantante, spesso proprio rivolte al piano personale e non ai contenuti, come dimostra la definizione di "zecca" rivoltale.

​C'è anche chi cerca di sminuirla sul piano artistico, affermando come non possa reggere il confronto con gli artisti del passato.

​Infine, chi giudica il suo un "atteggiamento da bambina di 6 anni".

​In principio Elodie aveva espresso solidarietà al collega Sergio Sylvestre, attaccato da Salvini per la sua esecuzione non proprio impeccabile prima della finale di Coppa Italia tra Napoli e Juventus. L'emozione invocata dal cantante non era bastata come attenuante al leader della Lega, che aveva attaccato la performance in questo modo: "sbaglia l’Inno e saluta col pugno chiuso. Ma dove l’hanno trovato? Povera Italia". Per questo l'interprete di 'Andromeda' l'aveva definito un "piccolo uomo".

Più recentemente sempre Elodie aveva criticato il modus operandi del Carroccio: "Non mi piace come la Lega accalappia voti", venendo per questo bersagliata da critiche e insulti sul piano personale.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook