15:30 05 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
231
Seguici su

Il Viminale presenta i dati sugli sbarchi dei migranti in Italia dell'ultimo anno. Impennata nel 2020 e Matteo Salvini ne approfitta per tornare sull'argomento a Ferragosto.

I dati del Viminale sull’immigrazione presentati quest’oggi 15 agosto a Milano durante l’annuale Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, segnala l’aumento di sbarchi lungo le coste italiane al +148,7% tra l’1 agosto del 2019 e il 31 luglio del 2020.

Sono 21.618 gli sbarchi, rispetto agli 8.691 migranti giunti in Italia tra l’1 agsoto 2018 e il 31 luglio 2019.

Aumentati sensibilmente anche i minori stranieri non accompagnati che sono 2.886 (+157,9%), rispetto ai 1.119 del periodo di riferimento precedente.

Aumentato di conseguenza il numero di scafisti arrestati del +10,8% (133 contro i 120 del periodo precedente).

La stragrande maggioranza degli sbarchi avvenuti sono autonomi (16.347), ovvero di migranti giunti dalla Libia o dalla Tunisia o da altre rotte direttamente nei porti italiani o sbarcati sulle spiagge di Lampedusa e della Calabria.

Sono invece 4.066 i migranti soccorsi dalle ONG e in totale sono 5.271 quelli soccorsi in Area SAR.

Non c’è paragone rispetto agli anni scorsi

Nessun paragone di questi numeri è comunque possibile rispetto a quelli del 2017/2018 quando gli sbarchi furono di 42.700.

E se invece torniamo indietro con la memoria al periodo 1 agosto 2016 – 31 luglio 2017, troviamo un dato impressionante di 182.877 sbarchi.

Dal 2013 al 2017, gli sbarchi in Italia non sono mai stati meno di 100mila.

Se sommiamo il numero di migranti registrati in Italia dall’1 agosto 2013 al 31 luglio 2020, avremo che sono state 544.631 le persone sbarcate lungo le nostre coste. Di questi la gran parte sono giunti tra il 2013 e il 2017.

Da dove provengono gli ultimi migranti

Il 41.6% sono migranti della Tunisia, che il governo ha considerato migranti economici, mentre il 40,5% proviene dalla Libia.

L’8,1% proviene dalla Turchia e il 5,5% dall’Algeria. Un ulteriore 3,8% giunge poi dalla Grecia. L’Albania rappresenta il 0,5% degli sbarchi.

Il commento di Salvini ai dati del Viminale sui migranti

“15.406 sbarchi dall'inizio dell'anno a oggi contro i 4.261 dello stesso periodo di un anno fa: il fallimento del governo è nei numeri.”

Questo il commento di Matteo Salvini che ha letto i dati del Viminale sugli sbarchi di migranti in Italia pubblicati quest’oggi.

"Mentre il ministro Lamorgese si vanta di aver controllato più di 20milioni di italiani durante l'emergenza Covid. Pugno duro con i cittadini,carezze e porti aperti alle Ong, trafficanti e clandestini e nessun segnale contro le mafie: con la Lega al governo, lo Stato a Ferragosto si presentava a San Luca in Calabria, a Castel Volturno, in Campania.”

Lo riporta una Ultima Ora del Televideo Rai.

Correlati:

Sicilia, contagi di COVID-19 in aumento su nave-quarantena per migranti: 24 positivi
Rocca di Papa, migranti positivi tentano la fuga dalla quarantena
In Slovacchia fermati 26 migranti in un bosco
Tags:
Crisi dei migranti, Flusso migranti, quote migranti, Migranti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook