02:21 01 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
273
Seguici su

Arrestati dalla Polizia di Stato due dei rapinatori di tassisti che a Milano nei giorni scorsi hanno terrorizzato la categoria mettendo a segno vari colpi. Fuggivano in vacanza in Salento.

Presi due dei tre rapinatori di tassisti che a Milano hanno terrorizzato la categoria tra il 10 e il 12 agosto mettendo a segno numerosi colpi.

La Polizia di Stato ha individuato e fermato un 22enne italiano e un 27enne egiziano che avevano già “precedenti specifici”.

I due risiedono nel quartiere Quarto Oggiaro di Milano, notoriamente conosciuta come un’area emarginata della città.

La Squadra mobile e il Commissariato PS di Quarto Oggiaro hanno bloccato i due presso la Stazione di Rogoredo mentre tentavano di prendere un treno diretto in Salento, forse per trascorrere lì il ferragosto con i proventi delle rapine.

La tecnica usata dai malviventi era molto semplice. Si fingevano clienti e chiedevano di essere accompagnati al loro quartiere di residenza, giunti a Quarto Oggiaro uno dei tre bloccava da dietro il tassista, mentre un secondo si occupava di prendere quanto questi aveva guadagnato durante la giornata. I colpi venivano infatti messi a segno sempre alla sera.

Il malcapitato tassista veniva minacciato con un coltello alla gola per dissuaderlo dal reagire.

I giovani ladri portavano via soldi ed effetti personali delle vittime dileguandosi facilmente nel loro quartiere di residenza.

Le telecamere a bordo dei taxi hanno permesso il riconoscimento dei delinquenti, nonostante questi indossassero una mascherina a parziale copertura del volto.

Il video di una delle rapine a bordo dei taxi di Milano

Violento e toccante il video che mostra i momenti in cui un tassista di Milano viene derubato dai tre.

“Ma non guadagniamo un c...o”, si dispera il tassista immobilizzato.

La reazione di Giorgia Meloni

Dura la reazione di Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia che su Facebook ha commentato la notizia:

“Milano: a distanza di poche ore una guardia giurata aggredita al Duomo e due tassisti minacciati e rapinati da una banda di tre persone, probabilmente italiani. È chiaro a tutti, tranne a chi ci governa, che esiste un enorme problema sicurezza in Italia che va affrontato e debellato SUBITO. Le nostre città e chi vive e lavora onestamente non possono continuare a essere in balia dei criminali.”

Questa mattina a Milano è in corso la riunione del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduta dal ministro dell’Interno Lamorgese.

Correlati:

Milano, consigliera comunale riceve il bonus Covid e si autodenuncia: "Non vivo di politica"
Milano, straniero prende in ostaggio guardia giurata nel Duomo: arrestato
Aggressore guardia giurata nel Duomo di Milano si dissocia dall’Isis
Tags:
taxi, Milano
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook