23:35 29 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 42
Seguici su

Il presidente della Regione Attilio Fontana e l'assessore al welfare Giulio Gallera espongono il contenuto dell’Ordinanza emanata il 12 agosto scorso. Le misure riguardano i cittadini che rientrano da Spagna, Croazia, Grecia e Malta.

“Nessun isolamento fiduciario per chi rientra da Spagna, Croazia, Grecia e Malta, ma l’adozione rigorosa delle misure igienico sanitarie previste già dal Dpcm del 7 agosto 2020 con particolare riguardo all’uso continuativo delle mascherine e della limitazione allo stretto necessario degli spostamenti”, affermano Fontana e Gallera riguardo i comportamenti da tenere per chi ritorna dalle vacanze dall'estero. 

Per chi giunge dai paesi sopra elencati, sottolinea la nota, è in vigore l’obbligo della segnalazione del proprio ingresso nel territorio italiano al Dipartimento di Prevenzione dell’ATS competente sulla base del proprio domicilio.

Successivamente va presentato l’esito del tampone effettuato nelle 72 ore antecedenti il rientro in Italia oppure l’effettuazione di un nuovo test entro 48 dall’arrivo a casa. Una misura simile a quella presa dall'Emilia-Romagna

“L’introduzione di tali modalità deriva dal fatto che la situazione dei contagi in Lombardia è tutt’ora sotto controllo e in considerazione dell’imminente inizio delle attività lavorative per chi rientra dalle vacanze”, aggiungono i due esponenti della Regione, che sottolineano anche che in presenza di sintomi va contattato il proprio medico di base. 

In base all’ultimo Report settimanale del Ministero della Salute, nella settimana che va dal 3 al 9 agosto 2020 (dati aggiornati all’11 agosto), i nuovi casi positivi diagnosticati in Lombardia sono 539, di cui 273 "importati da Stato estero”. 

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook