10:20 01 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
926
Seguici su

Alcuni migranti hanno tentato la fuga dopo la scoperta di alcuni casi di COVID-19 all'interno della struttura di accoglienza romana.

Continuano i disordini nel centro di accoglienza "Mondo Migliore" di Rocca di Papa, a Roma, dopo l'esplosione di un cluster all'interno della struttura, con 21 migranti positivi. Molti ospiti della struttura hanno tentato la fuga dalla struttura, violando la zona rossa e allontanandosi dalle uscite laterali. 

Una donna è stata fermata dagli operatori della cooperativa Auxilium mentre tentava di scavalcare la rete, mentre la tensione cresceva all'interno del centro. Martedì alcuni nigeriani, positivi al COVID-19 sono andati in escandescenza e chiedevano di andar via. Secondo quanto riporta Il Tempo, avrebbero rotto porte e finestre, per tentare la fuga. Per calmare i disordini è intervenuta una pattuglia della polizia di Frascati. 

“Due giorni prima dei disordini di martedì avevamo denunciato la situazione con una diretta social: gente che entrava e usciva, un via vai continuo senza alcun controllo sull’esterno della struttura. C’è un muro di cinta, è facile dunque che si possa scavalcare”, ha dichiarato il consigliere regionale della Lega Daniele Giannini.

Dopo l'incidente un gruppo di tre nigeriani fuggiti dalla struttura ha rischiato il linciaggio. L'intervento della polizia ha evitato il peggio, uno dei fuggitivi è stato riportato nel centro, ma gli altri due sono riusciti a sfuggire agli agenti. 

Il direttore della struttura, così come il vice sindaco di Rocca di Papa, chiede il trasferimento dei positivi in una sede più adeguata, in modo da non creare conflitti con gli altri 300 ospiti del centro.

Tags:
Migranti, Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook