18:39 18 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

La Giunta regionale del Veneto ha istituito un fondo di rotazione anticirisi per aiutare le imprese che sono state colpite dal Coronavirus, con uno stanziamento di 60 milioni di euro. Il provvedimento adesso dovrà passare all'esame della Commissione consiliare competente.

Un fondo di rotazione denominato "Anticrisi attività produttive", con una dotazione iniziale di 60 milioni di euro, per la concessione di finanziamenti agevolati alle imprese coinvolte nella crisi economica conseguente l’emergenza epidemiologica da Covid-19 è stato istituito dalla Giunta regionale del Veneto.

"Affrontiamo una situazione drammatica e nella consapevolezza che le conseguenze della pandemia avranno ripercussioni per un lungo periodo, stiamo mettendo in campo tutte le energie e le risorse per consentire alle nostre imprese di superare una crisi senza precedenti" ha dichiarato Roberto Marcato, assessore allo Sviluppo Economico, che ha promosso l'iniziativa.

Di fatto il blocco delle attività in Veneto ha riguardato l’equivalente del 34 per cento del valore aggiunto, una percentuale superiore a quella media nazionale del 28 per cento.

L'istituzione di un fondo è uno degli interventi ritenuti necessari a livello regionale per introdurre ulteriori benefici per le imprese venete con riferimento sia alla crisi di liquidità determinatasi a seguito delle misure di contenimento dell'emergenza epidemiologica, che al rilancio degli investimenti.

"Per questo abbiamo istituito il fondo anticrisi, dotato per il momento di 60 milioni ma con la possibilità di aggiungervi ulteriori risorse che dovessero rendersi disponibili il fondo sarà gestito dalla finanziaria regionale Veneto Sviluppo sino al 31 dicembre 2021, salvo la necessità di ulteriori proroghe. La Giunta, sentita la competente commissione consiliare, individuerà i settori di intervento e adotterà disposizioni attuative con particolare riferimento alla modalità di gestione e ai requisiti di accesso relativi agli strumenti finanziari" ha concluso l'assessore Marcato.

Nella giornata di oggi, in seguito all'appello del Presidente della Regione Zaia sulla questione dei parlamentari "furbetti del Bonus", è stato scoperto che tre consiglieri regionali del Veneto eletti con Lega hanno usufruito del bonus, tra cui il il vicepresidente della giunta, Gianluca Forcolin.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook