21:04 19 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 20
Seguici su

Molti ancora i punti oscuri nelle vicende che hanno portato la scoperta del cadavere di Viviana Parisi. Dov'è Gioele, il figlio di 4 anni? Nella ricostruzione dei fatti vi è un buco di 20 minuti.

Sabato le ricerche di Viviana Parisi e del figlio Gioele di 4 anni hanno portato a un primo e drammatico risultato, il corpo della donna è stato ritrovato privo di vita.

Del bambino non vi è traccia. Dov’è Gioele? Perché non era con lei?

Secondo alcuni testimoni che si sono fermati a prestare soccorso al momento dell’incidente con il furgone, il bambino non c’era. E gli uomini del furgone con cui la donna si è scontrata, per quanto impegnati a segnalare la loro presenza sul tratto di autostrada, possibile che non si siano resi conto se c’era o non c’era un bambino con la donna?

Loro dicono di averla vista allontanarsi dalla sua Opel, Viviana, punto.

Certo resta anche il punto interrogativo sul perché si trovasse così lontana da casa e in un luogo diverso rispetto quello che aveva riferito al marito uscendo di casa quella mattina. Doveva infatti andare con Gioele al centro commerciale di Milazzo per comprare le scarpe al piccolo, invece ha imboccato l’autostrada ed è arrivata a Sant’Agata di Militello dove ha vagato per 20 minuti prima di riprendere l’autostrada e quindi l’incidente.

Il buco nella ricostruzione dei fatti

Quei 20 minuti sono forse la chiave di tutto. Il procuratore di Patti, Angelo Cavallo, li ha definiti un punto oscuro nella ricostruzione dei fatti.

Che siano proprio quei 20 minuti quelli fatali? E fatali per chi?

I parenti di Viviana hanno raccontato che la donna aveva vissuto un momento difficile durante i mesi di chiusura in casa, di depressione. Che questo momento difficile nella sua vita abbia a che fare con la scomparsa di Gioele e il ritrovamento del suo cadavere?

Ricostruendo il buco dei 20 minuti: ipotesi

Viviana esce di casa con Gioele raccontando al marito che si recherà al centro commerciale di Milazzo, ma lei ha già un altro piano.

Imbocca l’autostrada e si dirige a Sant’Agata di Militello è con il figlio Gioele. In quei 20 minuti di buio, di buco e di follia succede qualcosa a Gioele(?).

Viviana ritorna in autostrada ma ora è scossa, non guida più sicura come prima e fa un incidente con il furgone. Un evento non programmato – ammesso che quanto accaduto nei minuti precedenti lo sia stato – che stravolge il suo piano. Non può restare lì, deve scappare e si allontana dalla sua Opel per portare a termine il suo piano.

Solo le indagini potranno dire quale sia la realtà dei fatti.

Ma c'è anche un'altra domanda che forse potrebbe avere bisogno di una risposta, una risposta a monte di tutta questa tragica vicenda. Perché il marito sui social network ha scritto: "Tornate, non vi succederà niente"?

Correlati:

A Crema donna si suicida dandosi fuoco in un campo di periferia
India, viva la donna dichiarata morta in seguito all''omicidio della valigia'
Omicidio Sacchi, Del Grosso: "Non volevo sparare né uccidere Luca"
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook