10:12 01 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
224
Seguici su

Il ministro della Difesa Lorenzo Guerini vola a Tripoli per incontrare il presidente del Governo di unità nazionale Fayez Al-Sarraj. Rafforzata la cooperazione civile e militare tra i due paesi.

“Pronti a lavorare fin da subito a un nuovo slancio della cooperazione”, sono le parole pronunciate dal ministro della Difesa italiano Lorenzo Guerini durante la visita a Tripoli in cui ha incontrato il presidente del Governo di accordo nazionale Fayez Al-Sarraj.

Il bilaterale è stata l’occasione per definire “nuove forme di collaborazione tra Italia e Libia nel settore della Difesa”, scrive in un comunicato stampa il Ministero della Difesa italiano.

“C’è piena disponibilità da parte nostra a dare immediato avvio alle ulteriori iniziative di cooperazione definite oggi”, dice ancora il ministro Guerini.

L’obiettivo è sviluppare ulteriormente la “collaborazione civile/militare” e il ministro conferma così che la “presenza in Libia rimane un impegno prioritario”, il cui obiettivo è quello “della pacificazione e del riassetto istituzionale” della Libia.

Le nuove iniziative tra Italia e Libia

Confermata l’opera di bonifica e sminamento degli ordigni che la Libia aveva richiesto all’Italia.

Viene poi implementata una collaborazione medico sanitaria che si aggiunge a quella “già esistente a Misurata”. Quest’ultimo ospedale da campo militare italiano “verrà spostato in un’area più funzionale” scrive il Ministero della Difesa.

Per quanto riguarda la formazione, la Difesa italiana si occuperà di addestrare i “cadetti, ufficiali e sottufficiali libici”, sia con programmi in Libia ma anche in Italia. I programmi di formazione partiranno il prossimo anno accademico.

Comitato misto per la governance

Al centro del bilaterale Italia – Libia anche la costituzione di un “comitato misto come organo di governance di livello strategico della cooperazione militare”.

L’obiettivo del comitato bilaterale di cooperazione militare sarebbe quello di contribuire a “rafforzare ulteriormente il legame tra i nostri Paesi”, ha detto il ministro Guerini.

Correlati:

Esplosione a Beirut, premier Libano: “responsabili saranno puniti”
Aiuti italiani in Libano, pronte 8 tonnellate di materiale medico e 14 squadre di ricerca
Beirut, senza porto a rischio sopravvivenza tutto il Libano: le riserve di grano bastano per un mese
Tags:
Fayez al-Sarraj, crisi in Libia, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook