00:19 24 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
244
Seguici su

Sono 266 i migranti entrati in territorio italiano senza averne diritto, rimpatriati dopo la fine del lockdown dal primo giugno al 3 agosto.

I rimpatri ripartiranno con regolarità da lunedì 10 agosto. Dopo il periodo di interruzione dovuto al lockdown, verranno riaperte le rotte per rimpatriare migranti entrati clandestinamente in Italia. Lo rende noto il Viminale con una nota ufficiale, che fa sapere anche che il totale dei rimpatri avvenuti tra il primo giugno è si 266 persone, per lo più tunisini (116) e albanesi (103). 

I rimpatri avverranno su voli charter, con una capienza fino a 40 posti, diretti in Tunisia.

"Come già previsto dagli accordi con il paese nord africano si tratterà di voli bisettimanali con partenze il lunedì e il giovedì che consentiranno di allontanare 80 irregolari a settimana", si legge nella nota.

"Un ripristino che segue i primi voli charter ripresi dal 16 luglio con un massimo di 20 cittadini tunisini per singolo volo secondo quanto richiesto dalle autorità tunisine. Nello specifico, i 5 voli charter hanno permesso il rimpatrio di 95 cittadini tunisini. Il prossimo volo è previsto per il 6 agosto, sempre per massimo 20 rimpatriati".

Il ministro Lamorgese, inoltre, durante un incontro avvenuto oggi al Viminale con la senatrice Tatiana Rojc e l'onorevole Debora Serracchiani,  ha confermato la massima attenzione del Viminale al fenomeno migratorio a nord-est ed aggiornato le parlamentari su tutte le iniziative intraprese per rafforzare l’efficacia dei servizi di controllo lungo la fascia confinaria, anche attraverso l’attuazione di più intense forme di collaborazione con il governo sloveno.

Tags:
ministro dell'Interno, Migranti, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook