14:56 24 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
7132
Seguici su

Nei mesi di lockdown la Lega ha diminuito il suo consenso elettorale, ma i democratici non ne hanno approfittato e non sono riusciti nel sorpasso. Adesso fanno un tonfo nei consensi.

La Lega sembra essersi ripresa dalla spirale negativa in cui sembrava essersi cacciata durante i mesi di lockdown. Il partito di Matteo Salvini recupera in consensi e allunga la distanza dai dem, che invece mostrano un calo. Bene anche M5S e FdI, mentre i partiti di Matteo Renzi, Italia viva, e Carlo Calenda, Azione, si portano al di sopra della soglia del 3%. Lo riferiscono le ultime rilevazioni dell'istituto Swg, effettuate questo lunedì. 

In una settimana, dallo scorso lunedì 27 luglio, la Lega recupera i suoi consensi per uno 0,2%, portandosi al 26.5%. Resta tuttavia distante dalla soglia psicologica del 30% dove risiedeva stabilmente da circa un anno, prima dell'epidemia di Covid. Aumenta la distanza con il Partito Democratico, che invece perde due decimali di consenso e cala al 19.6%. Bene i pentastellati che con un balzo di quattro decimali si portano al 16,4%, il maggior aumento in percentuale registrato questa settimana. 

Il M5S si sta lentamente riprendendo dal tonfo di consensi, ridotti di quasi la metà rispetto ai passati, ma sono distanti ancora le percentuali raggiunte nelle ultime consultazioni elettorali. Inoltre è tallonato dal partito di Giorgia Meloni, Fratelli d'Italia, che in un anno ha raggiunto un consenso a due cifre e mira a diventare il terzo partito. Questa settimana, FdI marca il secondo maggior rialzo, tre punti decimali, con cui segue il M5S con il 14.2%. 

In calo FI di Silvio Berlusconi, che perde 0,2 punti percentuali e passa al 6%. Crescono i partiti Italia Viva di Matteo Renzi che Azione di Carlo Calenda, che si posizionano appena sopra il 3%. Giù Sinistra italiana che passa dal 3.8% al 3.6%, mentre +Europa sprofonda all'1,8.

Tags:
PD, M5S, Lega, Sondaggi, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook