03:23 03 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
319
Seguici su

Al party illegale hanno preso parte centinaia di giovani provenienti anche da altre province e regioni, incuranti dei i rischi connessi anche con la contingente pandemia e la crescente difficoltà a fare rispettare le misure di tutela.

Avevano organizzato un rave party in mezzo nei luoghi della memoria, nel grande prato della Marinella tra Terragnolo e Folgaria, luogo simbolico della Prima guerra mondiale. Adesso 9 giovani trentini fra i 20 3 i 23 anni, promotori dell'evento, sono stati denunciati.

Le forze dell'ordine intervenute sul luogo, dopo la "soffiata" di alcuni escursionisti che hanno denunciato il rave, hanno sorpreso oltre 200 auto e furgoni, per centinaia i partecipanti alla festa illegale, musica a volume altissimo e consumo di sostanze stupefacenti. 

"Nessun rispetto per l’ambiente e per la memoria", denuncia il sindaco di Folgaria. Il luogo prescelto dai festaioli si trova nell'area del Forte Dosso delle Somme che fu, per la sua grandezza, una delle principali strutture difensive austro-ungariche di tutto il fronte. 

I partecipanti, giunti anche da fuori provincia e regione, hanno occupato l'area verde in violazione dei divieti, senza contare, spiegano le stesse forze dell'ordine, i rischi connessi alla pandemia e la crescente difficoltà a fare rispettare le misure di tutela, soprattutto per alcune fasce della popolazione più giovane.

I controlli delle forze dell'ordine che si sono protratti per tutta la giornata di domenica, hanno permesso di identificare tutti i partecipanti. Inoltre sono stati rivenute diverse dosi di sostanze stupefacenti, tra droghe sintetiche, cocaina, marijuana e hashish. 

La scorsa settimana in Sicilia, i carabinieri della Compagnia di Trapani, con  il supporto del 12° Reggimento “Sicilia” di Palermo e del Reparto Mobile della Polizia di Stato di Palermo, hanno denunciato 103 persone per aver preso parte ad un rave illegale in una cava dismessa della frazione di Locogrande, in provincia di Trapani.

 

Tags:
Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook