07:08 15 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
507
Seguici su

Nelle ultime due settimane gli sbarchi nell'isola delle Pelagie si sono susseguite creando una situazione di emergenza, secondo quanto riferisce il primo cittadino a Adnkronos.

Salvatore Martello, sindaco di Lampedusa, torna a denunciare la situazione di emergenza in cui versa l'isola delle Pelagie.

"In poco meno di due settimane sono arrivati sull'isola di Lampedusa oltre 5.500 migranti in 250 sbarchi, molti dei quali di piccolissime entità. Ormai è una vera e propria emergenza", ha detto il primo cittadino, aggiungendo che soltanto nella scorsa notte sono stati tre gli sbarchi per un totale, di una quarantina di arrivi.

"L'ultima imbarcazione, molto piccola- spiega Martello - è arrivata poco dopo le nove di stamattina con una dozzina di persone a bordo" per lo più uomini adulti di origine tunisina. 

Da quasi un mese, infatti, si è intensificato il traffico sulla rotta tunisina, che si aggiunge a quella libica. Entro domani è atteso l'arrivo di una nave quarantena inviata dal governo, conferma Martello, così come annunciato nei giorni scorsi dal governatore Musumeci. 

"Stasera arriva a Porto Empedocle - ha detto Martello - ed entro domani sera è attesa a Lampedusa".

Nell'hotspot di contrada Impriacola si trovano al momento 678 persone, in maggioranza uomini tunisini, ma è presente anche qualche famiglia. Circa 300 persone sono state trasferite, 100 di queste con un traghetto di linea a Porto Empedocle. Il centro di Lampedusa ha una capacità di circa 100 posti.

Ieri il primo cittadino di Lampedusa aveva chiesto l'intervento del governo per svuotare l'hotspot di Lampedusa.

Tags:
Migranti, emergenza, Lampedusa, Sicilia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook