07:46 15 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Il turismo di prossimità catalizza l'attenzione anche sui piccoli siti archeologici che hanno tanta storia da raccontare, come presso la Necropoli della Peschiera e dell’area della Tomba a Dado a Tuscania.

L’Italia da riscoprire attraverso il turismo di prossimità ha molto da offrire in ogni parte dell’Italia e nella città di Tuscania riscuotono successo di pubblico la Necropoli della Peschiera e dell’area della Tomba a Dado.

Grazie al gruppo archeologico della città viterbese, la Necropoli viene aperta straordinariamente anche nel primo fine settimana di agosto.

L’iniziativa riscuote successo di visitatori, attirati dalla storia degli Etruschi le cui tracce storiche si confondono e si fondono con la ultra millenaria storia del Lazio.

Visitare la Necropoli della Peschiera e dell’area della Tomba a Dado richiede la prenotazione obbligatoria nel pieno rispetto delle norme sanitarie a tutela dei visitatori. Due le fasce orarie disponibili: 9.30 – 12.00 e 16.30 – 19.00.

Sulla pagina Facebook del gruppo archeologico le informazioni aggiuntive per visitare il sito archeologico etrusco di Tuscania.

Prossima riapertura dell’ufficio turistico

Il quotidiano locale Tusciaup informa che nei prossimi giorni i volontari della Pro loco di Tuscania riapriranno al pubblico l’ufficio informazioni turistiche, per offrire ai visitatori un centro informativo a 360 gradi sugli eventi e l’offerta turistica della cittadina che si colloca a soli 23 chilometri ad est della città di Viterbo.

Correlati:

Amore e sesso al tempo degli Etruschi
Tags:
archeologia, Storia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook