17:21 07 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
141
Seguici su

Vittorio Sgarbi colpisce ancora e alla Commissione Cultura alla Camera afferma di usare la stessa mascherina da un mese e poi manda al diavolo tutti mentre parla Domenico Arcuri.

Alla Commissione Cultura alla Camera dei deputati va in onda lo show scurrile di Vittorio Sgarbi, mentre è in audizione il Commissario straordinario per l’emergenza sanitaria e l’approvvigionamento Domenico Arcuri.

Sgarbi chiede quante ore dura la funzione di una mascherina, intendendo quella chirurgica e poi afferma che lui usa la stessa mascherina da un mese e che non ha intenzione di cambiarla perché si tratta di una “infinita farsa”.

E sull’uso della mascherina in classe che sarà deciso solo a fine agosto dal Comitato tecnico scientifico del Ministero della Salute, Sgarbi va su tutte le furie e afferma:

“Dobbiamo prendere per il c**o i bambini?”

Il presidente della Commissione Cultura Luigi Gallo, del Movimento 5 stelle, ha invitato il deputato Sgarbi a darsi un contegno trovandosi in un contesto deputato alla salvaguardia della cultura in Italia, ma l’onorevole Vittori Sgarbi ha reputato cultura anche le parolacce dicendone tante al presidente che questi si è trovato costretto a sospendere la seduta.

“Ancora una volta Sgarbi utilizza il Parlamento e la commissione Cultura come suo palcoscenico personale per poi proseguire con la giostra delle ospitate TV a danno del Paese, della scuola e della chiarezza che l'istituzione deve fornire alle famiglie in un momento così delicato”, ha scritto in un tweet.

Sgarbi di recente ha anche organizzato al Senato un convegno, definito "negazionista" dai media italiani, affermando che oggi non esiste piu' minaccia immediata di coronavirus.

Correlati:

Sgarbi su processi Berlusconi: Chiedo commissione inchiesta su magistrati corrotti
Verona appoggia referendum Sgarbi sull’uscita dall’Unione Europea
Il Covid non esiste più? Al Senato il convegno dei "negazionisti" capeggiati da Sgarbi e con Bocelli
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook