06:48 15 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
0 02
Seguici su

L'assessore alla sanità della Regione Lazio annuncia il provvedimento per contenere i casi d'importazione, in particolare dalla Romania attraverso il controllo dei viaggiatori che arrivano via terra.

Nella Regione Lazio l'assessore alla sanità Alessio D'Amato ha comunicato la decisione di fare un'ordinanza che permetta di sottoporre a test tutti i viaggiatori che, provenienti da Paesi a rischio, arrivano nel Lazio tramite pullman.

"Oggi abbiamo due decessi e 19 casi. Di questi, cinque sono casi di importazione: due casi di nazionalità del Bangladesh e tre dall’India. [...] Faremo un'ordinanza per i test ai viaggiatori in pullman dai Paesi a rischio. La priorità è quella di difendere Roma e il Lazio" ha dichiarato l'assessore D'Amato in seguito all'aumento di contagi nella regione.

In particolare verranno controllati coloro che arrivano con i pullman dalla Romania, visto il numero in crescita di rientri di lavoratori stagionali e badanti, diretti nel Lazio a bordo degli autobus che arrivano alla Stazione Tiburtina. Importante secondo quanto riferito dalla regione controllare le persone che lavorano accanto agli anziani e alle persone più fragili.

Il 24 luglio il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato una nuova ordinanza che dispone la quarantena per i cittadini che negli ultimi 14 giorni abbiano soggiornato in Romania e Bulgaria visti gli ultimi sviluppi nei due Paesi in materia di contagi da Covid.

Dall'inizio della pandemia la Romania ha registrato un totale di 44.798 casi Covid, con 25.643 guariti e 2.187 vittime. Nelle ultime 24 ore i nuovi casi sono stati 1.120, mentre 22 sono stati i deceduti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook