21:49 31 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
231
Seguici su

Il mare italiano è più pulito dopo il lockdown ed anche più limpido di prima. Resterà tale? L'impegno delle Capitanerie di porto affinché il mare resti pulito.

L’evidenza che il lockdown avesse portato anche dei benefici li abbiamo sperimentati sulla nostra pelle insieme agli aspetti negativi. Cieli più tersi, aria più respirabile, i canali di Venezia trasparenti come generazioni non li avevano mai visti, i delfini nei porti dove prima neppure un essere umano si sarebbe mai sognato di tuffarsi con tanto di muta.

Ed ora giungono i dati ufficiali raccolti da 457 stazioni marine di prelievo a cura della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera e del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente (Snpa).

I dati indicano che i mari sono più puliti di prima in termini di concentrazioni di sostanze inquinanti disciolte in esse.

Anche la trasparenza è migliorata. In alcuni tratti dei mari liguri, ad esempio, la visibilità della colonna d’acqua arriva a 15 metri, mentre prima non superava i 10 metri di profondità.

Insomma i mari italiani riprendono a respirare ma ora l’impegno di tutti è a fare sì che non torni tutto come prima.

Intanto le coste italiane sono state prese d’assalto come ogni anno da innumerevoli imbarcazioni private, il lockdown avrà insegnato qualcosa o prevarrà “l’illusoria” sensazione di libertà riconquistata a far tornare tutto come era prima?

Il Comandante generale delle Capitanerie di Porto assicura che i suoi uomini proteggeranno e tuteleranno l’ambiente marino e costiero.

Correlati:

Svelato il segreto del mare lattiginoso
La spiaggia libera di Sabaudia si prenota online: è operazione ‘Sabaudia mare sicuro’
Tags:
Mare
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook