02:36 26 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
7314
Seguici su

Daniele Mancini, legale di uno dei carabinieri arrestati nell'ambito dell'operazione Odysseus, ha dichiarato ad 'Adn Kronos' che il suo assistito è preoccupato e diverso da come emerge dall'ordinanza del gip e dai media. Ma intanto l'inchiesta si allarga: indaga anche la Procura militare di Verona.

Emergono nuovi dettagli dall'operazione Odysseus, che ha portato al sequestro della caserma Levante di via Caccialupo a Piacenza e all'arresto di sei carabinieri, accusati di arresti illegali, spaccio di droga, pestaggi ed estorsioni.

In attesa degli interrogatori di garanza, ha parlato il legale di uno dei carabinieri incriminati, attualmente detenuto nel carcere della città emiliana. 

"Il mio assistito è molto provato. Non ha l’atteggiamento baldanzoso e da ‘spaccone’ che emerge dall’ordinanza del gip e dai racconti giornalistici. È importante evidenziare poi i ruoli dei singoli, perché da quanto è trapelato finora sembra si tratti di un’organizzazione unitaria e granitica, ma da quello che abbiamo esaminato non è così, bisogna capire chi ha le maggiori responsabilità", ha dichiarato l'avvocato.

Anche l'avvocato Mariapaola Marro, legale di un altro degli imputati, ha parlato della condizione in cui si trova il suo assistito.

"Si professa totalmente estraneo ai fatti contestati, si è trovato improvvisamente dall’altra parte della sbarra senza aver fatto nulla e teme per le ripercussioni sul lavoro, lavoro che svolge da anni", ha dichiarato il legale sottolineando l'estraneità ai fatti del suo assistito. 

Intanto nominato il nuovo comandante della Compagnia di Piacenza, Giancarmine Carusone, 34enne originario di Caserta, che fino a ieri era in servizio a Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, sempre con il ruolo di comandante di Compagnia.

Nel frattempo l'inchiesta si allarga, con la Procura Militare di Verona che ha aperto oggi un fascicolo d'indagine sugli abusi contestati al gruppo di sei carabinieri.

Sempre nella giornata di oggi, parole dure sono state pronunciate da Ilaria Cucchi, secondo la quale si tratta di un problema di sistema e non di mele marce. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook