19:41 14 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
0 122
Seguici su

Il premier Conte riferirà alla Camera il 29 luglio sulla possibile proroga dello stato d'emergenza. La proposta sarà successivamente messa ai voti. Critiche dal leader della Lega e dal presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini.

La possibilità di prorogare le misure di emergenza trovano già un critico d'assalto in Matteo Salvini.

"Noi non li facciamo uscire dall'Aula, ci stanno loro chiusi. Gli italiani meritano respiro e libertà. Ieri non hanno deciso in Cdm, se vogliono questo non esiste, non c'è motivo", ha dichiarato il leader della Lega. 

Commenti caustici da parte di Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.

"Il premier Conte intende prorogare lo stato d'emergenza, ma questa volta, bontà sua, farà prima un passaggio parlamentare. Sia chiaro che non si tratta di una concessione, ma di un atto dovuto che non elimina pero' le perplessità su una scelta che appare comunque forzata", ha dichiarato la Bernini. 

Secondo la senatrice un modo per contenere la diffusione del coronavirus è, in opposizione a quanto dichiarato da Walter Ricciardi, di imporre restrizioni non solo agli italiani ma anche ai migranti.

"Se l'intenzione è quella di imporre al Paese lo stato d'emergenza fino a quando i focolai saranno azzerati, infatti, allora prima ha il dovere di bloccare subito il flusso dei migranti che sta provocando nuovi, continui focolai danneggiando regioni che erano da settimane Covid free. Altrimenti saremmo di fronte a un inaccettabile gioco delle tre carte sulla pelle degli italiani", ha aggiunto.
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook