03:57 29 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 51
Seguici su

Alex Zanardi ha ora davanti a sé l’Himalaya da scalare, dice il medico specialista della riabilitazione che lo ha in cura in provincia di Lecco. Il percorso è in salita ma abbiamo la tecnologia.

Alex Zanardi da due giorni è ricoverato presso Villa Beretta, un presidio di riabilitazione dell’ospedale Valduce in provincia di Lecco.

Il dottor Molteni che lo ha in cura dice al Corriere della Sera che Zanardi “è davanti all’Himalaya”, la catena montuosa più alta e difficile da scalare del mondo.

Non possiamo essere stupidamente ottimisti e avere ora la certezza che arriverà in cima, ma non possiamo nemmeno essere preventivamente disfattisti e dirci sicuri che non ce la farà”, dice il medico specialista.

“Una cosa la sappiamo – aggiunge – siamo molto determinati”, miracoli non ne possiamo fare e “qui nessuno pensa di essere onnipotente ma faremo tutto ciò che sarà possibile fare, come facciamo sempre con i nostri pazienti”.

La fiducia dei familiari

Il figlio di Zanardi, Niccolò, è ottimista e sicuro che il padre ne uscirà, che ce la farà anche questa volta.

“Un giorno ne parleremo”, ha detto Niccolò al Corriere della Sera.

La clinica super tecnologica

Villa Beretta è un centro di riabilitazione di alto livello tecnologico, al suo interno i pazienti usano esoscheletri indossabili, piattaforme robotizzate che aiutano le persone a recuperare l’equilibrio, mentre altre strumentazioni servono alla riabilitazione degli arti superiori.

Il dottore Molteni ha concluso: “Mi sarebbe dispiaciuto se fosse stato portato all’estero. Lo dico perché è giusto che si sappia che anche nel nostro Paese abbiamo professionalità e strumenti per occuparci di casi così complessi.”

Correlati:

Alex Zanardi, terzo intervento chirurgico per il campione
Alex Zanardi, è iniziato il processo di risveglio
Alex Zanardi dimesso dall'ospedale di Siena, trasferito in centro neuro-riabilitazione
Tags:
sport
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook