10:44 05 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
0 43
Seguici su

Il testo di Imagine di John Lennon non fa impazzire Giorgia Meloni, che considera il messaggio di fondo una omologazione mondialista che non le appartiene.

In piena pandemia e a distanza di quasi 49 anni dalla sua pubblicazione (era l’11 ottobre del 1971), il singolo di John Lennon, Imagine, fa ancora parlare di sé la politica italiana.

Intervistata su cosa ne pensa di quanto detto da Conte al Senato durante l’informativa sulla trattativa europea che ha portato ad un accordo sul Recovery Fund, un giornalista esce dal contesto per chiederle cosa ne pensa di quanto detto da Susanna Ceccardi, candidata del centrodestra in Toscana, a proposito della canzone durante la trasmissione televisiva ‘In Onda’.

“Non è una canzone il cui testo mi appassiona”, afferma Giorgia Meloni presidente di Fratelli d’Italia.

Per me “è l’inno dell’omologazione mondialista”, perché dice che vorrebbe un mondo senza religioni e senza nazioni.

“Io francamente sto da un’altra parte. Per me l’identità è un valore”, afferma la Meloni.

In precedenza anche Susanna Ceccardi era intervenuta per dire la sua sulla canzone del compianto John Lennon.

Correlati:

Esclusiva. Meloni: “Il dialogo con Conte non è mai iniziato”
Italia-Russia: all'ambasciata di Mosca incontro Triple I - Italian Imaginative Innovators
Secondo Ceccardi 'Imagine' di John Lennon canzone Marxista: le reazioni dei social
Tags:
Musica, Politica Italiana, Giorgia Meloni
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook