01:33 25 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
4113
Seguici su

Sequestrata una caserma dei Carabinieri e arrestati almeno 6 militari dalla Procura della Repubblica di Piacenza. La prima volta che accade in Italia. I reati contestati sono gravi: spaccio, estorsione, tortura.

Inchiesta senza precedenti quella della Procura della Repubblica di Piacenza che ha posto sotto sequestro, per la prima volta in Italia, una intera caserma dei Carabinieri, ed arrestato almeno 6 carabinieri posti ai domiciliari o trasferiti in carcere.

Ai militari dell’Arma dei Carabinieri sono contestati i gravissimi reati di spaccio di droga, estorsione e addirittura tortura e arresti illegali.

Sotto sequestro è finita la caserma dei Carabinieri di via Caccialupo a Piacenza, poiché l’inchiesta condotta dal neo procuratore della Repubblica Grazia Pradella, avrebbe scoperchiato anni di illegalità, riporta il quotidiano locale Libertà.

Reati commessi dal 2017

La neo procuratrice ha indagato reati commessi a partire dal 2017, tra cui certificazioni fornite da un carabiniere in modo da permettere a spacciatori piacentini di raggiungere Milano per comprare droga durante i mesi del lockdown.

Un colpo al cuore

Per il Comandante provinciale dei Carabinieri di Piacenza, Massimo Savo, la notizia “è come un colpo al cuore. Da parte nostra c’è totale disponibilità a collaborare per fare piena luce sui fatti”, ha riferito al quotidiano piacentino Libertà.

Gli arresti e il sequestro della caserma sono stati materialmente condotti dalla Guardia di Finanza. Per i militari sono state avviate le procedure amministrative di sospensione dal servizio in attesa che venga chiarita la posizione di ciascun militare.

Correlati:

Attentato stazione Carabinieri, arrestato il responsabile
Tragedia a Palermo: carabiniere di toglie la vita in caserma, il corpo ritrovato dai colleghi
Uomini e donne insieme nelle stesse caserme – test delle forze armate finlandesi dal 1° aprile
Tags:
carabinieri
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook