17:39 05 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
111
Seguici su

Giuseppe Conte oggi si esprimerà in una informativa urgente in parlamento per quanto riguarda l'accordo sul Recovery Fund, raggiunto ieri a Bruxelles tra i 26 paesi UE.

Giuseppe Conte oggi alle 12 in Senato e alle 16 alla camera pronuncerà l'informativa in diretta streaming sui dettagli dell'accordo raggiunto con gli altri 26 paesi Ue sui fondi Next Generation Eu e le tempistiche delle sovvenzioni e degli impegni che l'Italia deve rispettare per ottenere i 209 miliardi di Recovery Fund.

Secondo alcuni retroscena la task force che verrà creata per gestire i fondi del Recovery Fund sarà sotto il diretto controllo di Palazzo Chigi, e quindi di conseguenza sotto il controllo stesso di Giuseppe Conte, il tutto con la supervisione del Ministro dell'Economia Roberto Gualtieri.

In particolare oggi si affronterà subito la questione del primo atto della gestione del Recovery Fund che riguarderà il nuovo scostamento di bilancio da 20 miliardi per tamponare le crisi degli ammortizzatori sociali, le risorse per la riapertura delle scuole e le cassa integrazione guadagni.

Recovery Fund: l'accordo raggiunto in Europa

Secondo quanto reso noto, il volume totale del Recovery Fund, soprannominato New Generation EU o NGEU, rimarrà al livello della precedente proposta pari a 750 miliardi di euro. I fondi saranno presi in prestito dalla Commissione Europea nei mercati finanziari. Allo stesso tempo il saldo tra sussidi e prestiti nel fondo NGEU cambierà: gli aiuti a fondo perduto scendono da 500 a 390 miliardi di euro, mentre il capitale prestato sale da 250 a 360 miliardi di euro. Secondo il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte "con 209 miliardi l'Italia ha migliorato l'intervento a suo favore rispetto alla proposta originaria della presidente von der Leyen".

Il 70% del Recovery Fund dovrebbe essere utilizzato nel 2021-2022 in base ai criteri della Commissione Europea, un altro 30% nel 2023. Il rimborso del debito paneuropeo nell'ambito di questo fondo deve essere completato entro il 31 dicembre 2058.

Ogni Paese beneficiario del fondo dovrà presentare all'UE un piano per la ripresa dell'economia nazionale con l'aiuto di fondi europei, nonché piani di investimento. I piani nazionali finanziati dall'UE dovranno essere analizzati e ricevere l'approvazione da parte di una maggioranza qualificata dei 27 Stati europei.

Correlati:

Coldiretti, in autunno 4 milioni di italiani senza cibo e chiede soldi al Recovery Fund
Recovery Fund, Di Maio: "Opposizione sperava nel fallimento dell'Italia?"
In Italia non piace a tutti l'accordo raggiunto a Bruxelles sul Recovery Fund
Tags:
Giuseppe Conte
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook