13:43 05 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 40
Seguici su

Due forti esplosioni avvenute questa domenica all'alba sono state avvertite sull'isola delle Eolie. Poco più di un anno fa un'eruzione era costata la vita ad un escursionista.

Si è risvegliato il vulcano Stromboli, nell'isola riempita dai turisti. In attività da qualche giorno con attività parossistica di lieve intensità, la popolazione è stata risvegliata da due improvvisamente all'alba da due boati che hanno destato non poca preoccupazione. 

L'Ingv ha registrato una forte intensità vulcanica, caratterizzata dall'emissione di lapilli incandescenti. L'eruzione non ha causato danni a persone o cose. Il materiale piroplastico, infatti è finito su tutta la terrazza craterica senza produrre conseguenze sulla popolazione e sui centri urbani. L'attività stromboliana è stata accompagnata da una breve sequenza di eventi sismici e un incremento dell'ampiezza del tremore. 

"L’evento sismico supera di oltre un ordine di grandezza i valori dell’attività ordinaria - si legge in una nota del Dipartimento di Scienza della terra dell'Università di Firenze - La rete infrasonica indica che l’esplosione ha generato pressioni intorno a 250 Pa, a 450 m di distanza ed ha localizzato l’evento esplosivo nel settore relativo al cratere di Centrale/SW. Questo evento è stato accompagnato da un forte segnale di deformazione del suolo (3.5 µrad nella Rina Grande al tiltmetro OHO) preceduto di circa 4 minuti da una chiara inflazione del suolo".

Poco più di un anno fa, il 3 luglio 2019 un'esplosione causà  la morte di un escursionista lungo il versante di Ginostra. L'attività vulcanica di questa domenica si è manifestata con una minore intensità. 

"Intorno alle 5 del mattino siamo stati svegliati da due forti boati che per un attimo ci hanno fatti ripiombare nuovamente nella paura, per fortuna non si è trattato di nulla di grave e tutto è sotto controllo" racconta ad Ansa Gianluca Giuffrè, titolare di un mini market di Ginostra e giornalista, che lancia un appello al sindaco Marco Giorgianni e alle istituzioni: "la nostra vita - spiega - dipende dalla piena funzionalità del pontile e passa anche dalla messa in sicurezza dei costoni rocciosi. A Ginostra nulla è stato fatto dallo scorso anno".

Il 10 luglio, durante il passaggio dell'Amerigo Vespucci, lo Stromboli aveva dato spettacolo, salutando l'ammiraglia con sbuffi di lava. 

Tags:
Vulcano, Sicilia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook