08:58 26 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
130
Seguici su

Doppia operazione indipendenti delle Fiamme Gialle di Pisa e di Napoli, che hanno portato alla scoperta di numerose persone che percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza.

Doppio intervento della Guardia di Finanza di Pisa e di Napoli nell’ambito di indagini indipendenti, volte al contrasto di reati quali usura, contrabbando di sigarette, esercizio abusivo della professione di “parcheggiatore”. Tutti gli arrestati percepivano anche il reddito di cittadinanza.

A Pisa, un uomo già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per il reato di usura. L’uomo applicava alle vittime interessi fino al 65% annuo. Alcuni imprenditori sono stati costretti a pagare le rate usuraie con l’indennità di 600 euro ricevuta dall’Inps quale forma di compenso per le mancate entrate causate dal lockdown. Lo strozzino, hanno scoperto le Fiamme gialle, percepiva anche il reddito di cittadinanza.

24 furbetti del Reddito di cittadinanza scoperti a Napoli

Il Comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha invece scoperto 24 soggetti percettori del reddito di cittadinanza di età compresa tra i 25 anni e i 63 anni.

Tutti percepivano il reddito indebitamente arrecando un danno alle casse dell’Inps pari a 267 mila euro. Le persone sono state segnalate all’Ente previdenziale che ora procederà al recupero delle somme erogate e percepite indebitamente.

Le Fiamme gialle hanno scoperto i malviventi durante una indagine di polizia economico-finanziaria “avviata d’iniziativa”, appurando che tali soggetti in realtà percepivano dei redditi ma illeciti. Alcuni di essi erano dediti al contrabbando di sigarette ed altri svolgevano l’attività di parcheggiatore abusivo.

I parcheggiatori abusivi esercitavano la loro attività nelle vie del centro di Napoli, nei pressi dello stadio San Paolo e nelle aree della movida notturna di via Chiaia, dove nel fine settimana si concentra un alto numero di veicoli (auto e moto).

I contrabbandieri, invece, esercitavano la loro attività di vendita illecita di sigarette nelle zone del Lavinaio e del Borgo Sant’Antonio.

In aggiunta, tra i 24 soggetti c’era chi aveva omesso di dichiarare altre forme di reddito percepite dagli altri componenti del nucleo familiare.

I furbetti del Reddito di cittadinanza - Video

Correlati:

Furbetti del Reddito di cittadinanza, denunciati in 7 dai Carabinieri
Furbetti del Reddito di cittadinanza, 30 denunce in Calabria
101 ‘ndranghetisti ricevevano indebitamente il reddito di cittadinanza - Video
Tags:
reddito di cittadinanza, Guardia di Finanza
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook