17:52 05 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
224
Seguici su

Il tribunale del Cairo ha rinnovato il periodo di detenzione per Patrick Zaki di 45 giorni. Lo studente dell'università di Bologna è stato arrestato in Egitto a febbraio con accusa di propaganda sovversiva.

La notizia arriva dalla rete di attivisti di Bologna che mantengono i contatti con i legali di Zaki e che lavorano per la sua liberazione. 

Sabato era stato dato ai difensori di Patrick la possibilità di spiegare i motivi per i quali il ragazzo sarebbe dovuto essere stato liberato, ma il detenuto era stato subito trasferito al Cairo da Mansoura e quindi non è potuto comparire in aula. Questo sarebbe avvenuto in ottemperanza alle disposizioni anti-Covdi stabilite dal governo egiziano. 

Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, ha dichiarato all'ANSA che ci si aspettava un esito diverso, e che il rinnovo della detenzione è una "decisione inumana, arbitraria che consegna Patrick alla prigione di Tora per un tempo lungo nel quale le autorità egiziane immaginano che noi dimenticheremo la sua sorte. Sbagliano, questo è certo".

Chi è Patrick Zaki

L'egiziano Patrick George Zaki, ventinovenne studente proprio dell'Università di Bologna, è stato arrestato nel suo paese tra il 7 e l'8 febbraio.

Tra le imputazioni a suo danno anche l'accusa di propaganda sovversiva su Facebook.

Da quel momento in poi la sua custodia cautelare è stata rinnovata di 15 giorni in 15 giorni. La sua famiglia non lo vede da inizio marzo e in passato ha denunciato torture ai suoi danni, mirate anche a estorcere al ricercatore confessioni sul suo rapporto con l'Italia e Giulio Regeni. 

Diverse udienze si sono svolte senza la presenza di Zaki né dei suoi legali. 

Una decina di giorni Riccardo Noury, aveva sollecitato il governo Conte affinché chiedesse la grazia per i prigionieri di coscienza tra cui Zaki approfittando di un'amnistia concessa dal presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi.

Correlati:

Zaki, in carcere in Egitto, sarà cittadino onorario di Bologna
UE pronta a intervenire sull'arresto di Patrick Zaki, ma il Cairo frena: "Non è un italiano"
Tags:
Egitto, Bologna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook