19:40 13 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
303
Seguici su

Padre e figlio sono stati denunciati per aver organizzato una festa abusiva nella propria villa nell'Argentario con 350 invitati senza le previste licenze e senza rispettare il divieto di assembramenti.

Intorno alle due della scorsa notte i militari, impegnati in servizio di controllo della zona, hanno sentito musica alta provenire da una lussuosa casa nell'Argentario con centinaia di giovani presenti all'interno e nelle vicinanze della villa. Una volta scoperta la presenza di una festa abusiva padre e figlio, gli organizzatori dell'evento, sono stati denunciati dai carabinieri a Porto Ercole, in provincia di Grosseto.

Molte segnalazioni sul rumore proveniente dalla casa sono arrivate al 112. Ora padre e figlio dovranno rispondere ai reati di intrattenimenti pubblici senza licenza, apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo, disturbo della quiete pubblica e violazione del divieto di assembramenti.

Nel corso della notte sono infine stati identificati e denunciati sei giovani, di cui quattro minorenni, che hanno partecipato ad una rissa scattata all'ingresso della stessa villa per poi dileguarsi, lasciando sul posto un ragazzo ferito che ha ricevuto una prognosi di 30 giorni.

La situazione del Covid in Italia

Nel frattempo in Italia la situazione dei contagi da Covid in continuo calo richiede comunque prudenza in questa fase 3. Lo stato di emergenza slitta sino al 31 dicembre, per via dei nuovi focolai e sono state varate nuove restrizioni che entreranno in vigore a partire dal 14 luglio.

Secondo gli ultimi dati pubblicati dal Ministero della Salute, il numero complessivo dei casi di Covid-19 in Italia dall'inizio dell'epidemia ha raggiunto i 242.827, con un'aumento di 188 unità. Nell'ultimo giorno sono morte 7 persone, mentre il bilancio complessivo raggiunge quota 34.945. I guariti sono arrivati a 194.579, con un aumento di 306 unità., mentre gli attualmente positivi sono 13.303.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook