20:13 13 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
0 41
Seguici su

Per la procura sono i mandanti dell'assassinio di due carabinieri, una strage che lega la 'ndragheta alla sanguinosa stagione dell'ultima fase delle trattative Stato mafia. Filippone è uno dei boss che hanno lasciato il carcere durante l'emergenza Covid-19.

Ergastolo per Giuseppe Graviano, il boss di Brancaccio, e Rocco Filippone, detto "il monaco, capo della 'ndrangheta di Gioia Tauro. E' questa la richiesta con cui il procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo ha concluso la sua requisitoria, durata cinque udienze.

Si avvia a una conclusione, dopo tre anni, il processo 'Ndrangheta stragista, che vede imputati Graviano e Filipponi con l'accusa di essere i mandanti dell'omicidio dei due carabinieri Antonino Fava e Vincenzo Garofalo, uccisi il 18 gennaio del 1994 sull'autostrada Salerno-Reggio, e di altri attentati ai danni di altre due pattuglie dell'Arma tra il 1993 e il 1994.

Questo episodio di sangue collega la 'ndrangheta alla stagione stragista che nella fase finale di quella che è conosciuta come la trattativa tra mafia e Stato. 

La scarcerazione di Filipponi

Rocco Santo Filippone, 72 anni, capo del mandamento tirrenico è considerato dai pm il referente calabrese della trattativa Stato-Mafia, uno dei pochi esponenti della 'ndrangheta a parlare con i boss di Palermo.

Dopo una circolare del DAP, inviata a fine marzo ai direttori delle carceri, in cui si invitava a segnalare "con solerzia all'autorità giudiziaria" una lista di detenuti particolarmente a rischio per salute o età, Filipponi è stato scarcerato.

Detenuto alle Vallette di Torino, il 10 aprile la Corte di Assise di Reggio Calabria ha commutato temporaneamente il carcere in arresti domiciliari temporanei, perché per età e patologie è stato ritenuto a rischio. Ha trascorso la quarantena a Rivoli, presso la dimora della moglie e di uno dei figli, sino al 30 maggio, quando la Corte d'Assise di Reggio Calabria ha respinto la sua richiesta di essere ricoverato in ospedale, disponendone il trasferimento nell'istituto penitenziario di Bari. 

Tags:
ergastolo, Mafia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook