20:13 24 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
130
Seguici su

I militari del Comando di Napoli hanno recuperato 100 passaporti contraffatti, 16 cliché con l’emblema dello Stato Italiano e numerose card in plastica nel garage di un'incensurato di 64 anni che produceva documenti falsi.

I Carabinieri della Stazione di Somma Vesuviana hanno arrestato un uomo incensurato di 64 anni per possesso e produzione di documenti falsi.

I militari, che giorni scorsi avevano notato dei movimenti sospetti intorno all’abitazione del 64enne, hanno scoperto all’interno di un garage nelle vicinanze un centro di produzione di documenti falsi. All’interno del locale le autorità hanno rinvenuto e sequestrato circa 31 macchinari sofisticati impiegati nella produzione e rilegatura di documenti di identità di varia natura.

I Carabinieri durante la perquisizione hanno recuperato

  • 100 passaporti contraffatti (13 dei quali già intestati a persone italiane e straniere in corso di identificazione)
  •  16 cliché metallici con l’emblema dello Stato Italiano
  • e ancora numerose card in plastica pronte per essere utilizzate e verosimilmente destinate alla stampa di badge e carte di identità di nuova generazione.

I militari hanno provveduto a porre sotto sequestro il locale, una stamperia della superficie di 300mq, mentre l'uomo 64enne incensurato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Tra gli ultimi sequestri effettuati dalle Forze dell'Ordine, la Dia di Caltanissetta ha confiscato 15 milioni di euro di beni a un imprenditore di Caltagirone residente nel Bresciano ritenuto vicino ai clan mafiosi della Stidda e dei Rinzivillo di Gela. L'imprenditore è stato arrestato e rinchiuso presso il carcere di Opera di Milano per reati di mafia.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook