01:00 26 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
173
Seguici su

Il leader della Lega fa sapere di non avere in programma nessun incontro con il presidente del Consiglio fino a quando il "chiacchierone" Conte "non avrà mantenuto alcune delle sue promesse".

Matteo Salvini ha detto no ad un incontro con il premier Conte, come chiesto dal capo di Palazzo Chigi. Come condizioni per il dialogo il leader della Lega chiede che il "chiacchierone" Conte mantenga le sue promesse e paghi la cassa integrazione ai lavoratori che non l'hanno ancora ricevuta.

"Prima il signor Conte paga la cassa integrazione a coloro che aspettano da mesi e sblocca i cantieri che stanno sequestrando decine di migliaia di lavoratori sulla A7. C'e' la Liguria sotto sequestro. Io non vado da nessuno finché questo chiacchierone non paga la cassa integrazione promessa. Ne riparleremo quando avrà mantenuto alcune delle sue promesse. Domani pomeriggio ho impegni piu' importanti con lavoratori e operai", le parole di Salvini durante una conferenza stampa.

Nella giornata di ieri intervenendo in un programma tv il leader del Carroccio si era lamentato di non essere stato contattato dal presidente del Consiglio.

"E' da quindici giorni che abbiamo il telefono acceso e attendiamo per sapere se al governo interessano le nostre proposte. Evidentemente no..."

A sua volta il premier Conte, impegnato oggi in una visita ufficiale a Madrid, aveva ribadito l'intenzione di avviare il dialogo con le opposizioni.

"Gli inviti sono partiti. Spero che ci sia il confronto con l'opposizione".
Tags:
Lega, Matteo Salvini, Giuseppe Conte, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook