19:25 03 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
6011
Seguici su

Il Pontefice ha celebrato la Messa dedicata ai migranti in occasione del 7° anniversario della sua visita a Lampedusa.

Nuovo intervento di Papa Francesco a favore dell'immigrazione. L'occasione è stata data dalla Messa dedicata ai migranti in occasione del 7° anniversario della sua visita a Lampedusa.

Durante l'omelia il Pontefice ha sostenuto che è Dio a chiedere di sbarcare.

"Dio che bussa alla nostra porta affamato, assetato, forestiero, nudo, malato, carcerato, chiedendo di essere incontrato e assistito, chiedendo di poter sbarcare", ha detto Papa Francesco.

Poi il Santo Padre ha affermato che la Libia è un "inferno" e "lager" per i migranti, motivo per cui cercano di raggiungere l'Europa.

"Ma non immaginate l'inferno che si vive lì, il lager di detenzione per questa gente che veniva solo con la speranza".

In passato Papa Francesco si era espresso in varie occasioni a favore dell'accoglienza dei migranti. In un incontro con un gruppo di profughi in Vaticano aveva affermato che "l'ingiustizia costringe i migranti a partire, è l’ingiustizia che li obbliga ad attraversare deserti e a subire abusi e torture nei campi di detenzione ed è l’ingiustizia che li respinge e li fa morire in mare".

Tags:
Papa Francesco, Vaticano, Lampedusa, Migranti, Immigrazione, crisi in Libia, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook