10:58 05 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
101
Seguici su

Queste le parole di uno dei due accusati dell'omicidio di Luca Sacchi, avvenuto il 23 ottobre scorso a Roma nella zona di Colli Albani.

Valerio Del Grosso, accusato in concorso con Paolo Pirino dell'omicidio di Luca Sacchi, ha dichiarato al processo davanti alla Prima corte d'Assise che non era sua intenzione sparare né quella di uccidere Luca Sacchi.

Così Del Grosso ha ribadito la confessione spontanea fornita dopo l'omicidio

"L'imputato parla anche della fuga dal luogo del delitto. Dopo quanto accaduto non volevo scappare. Sono andato a dormire nell'hotel dove andavo qualche volta quando volevo stare da solo", ha dichiarato.

Del Grosso ha infine negato di aver preso soldi in riferimento alla vicenda relativa all'acquisto di droga.

Luca Sacchi e la sua fidanzata Anastasiya Kylemnyk sono stati aggrediti alle spalle, mentre si trovavano nei pressi di un pub nella zona di Colli Albani, a Roma. Durante l'aggressione Sacchi è rimasto ucciso.

A compiere l'aggressione sono stati appunto Del Grosso e Pirino, ai quali i due giovani si erano rivolti per acquistare della droga, che si sono avventati su Anastasia per rubarle uno zainetto che, da quanto è poi emerso dalle indagini, conteneva 70 mila euro

I due hanno ripetutamente colpito la ragazza e, secondo la ricostruzione degli inquirenti, quando Sacchi si è frapposto per difenderla, ha ricevuto un colpo sparato da Del Grosso, che lo ha ucciso

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook