02:56 03 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Sparatoria a Torre Annunziata in provincia di Napoli. La camorra spara tra la folla incurante dei passanti, la vittima designata un esponente del clan Gionta.

Attimi di vero terrore ieri sera nel pieno centro di Torre Annunziata in provincia di Napoli, dove i sicari hanno esploso colpi di arma da fuoco tra la folla.

Ieri sera le strade di Torre Annunziata erano piene di persone a passeggio in questi giorni di gran caldo partenopeo, quando intorno alle 20.30 i due sicari hanno sparato su corso Vittorio Emanuele III nei confronti di Salvatore Palumbo, esponente del clan Gionta.

Gli spari hanno raggiunto l’auto su cui viaggia il pregiudicato infrangendo i vetri di quest’ultima e di una vetrina di un negozio lì vicino.

La vittima, uscita di recente dal carcere dove ha scontato una pena detentiva per estorsione, è rimasta illesa e non ci sono verificati per puro caso feriti tra i passanti che terrorizzati hanno cercato riparo come potevano.

Sull’attentato indaga il Commissariato di polizia di Torre Annunziata.

Una situazione esplosiva

A Torre Annunziata la situazione negli ultimi mesi è diventata esplosiva. Vari gruppi emergenti vorrebbero imporre la loro supremazia sul territorio e gestire i traffici, ecco quindi la faida tra gli emergenti per appropriarsi di quelle strade e vicoli lasciati scoperti dai vecchi clan in crisi.

La situazione economica precaria non farà che acuire il dramma.

Correlati:

Scarcerato fratello boss camorrista a Sassari, insorge Salvini
Camorra, primo morto ammazzato durante Covid-19: è il fratello del boss
Coronavirus, la camorra all’Asl Napoli 1, Ruotolo chiede chiarimenti a Lamorgese
Tags:
Camorra, Napoli
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook