21:35 31 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
6012
Seguici su

Tensione a bordo dopo il tentato suicidio di alcuni migranti, dopo che due uomini si sono gettati in mare. Sono 180 i migranti soccorsi negli scorsi giorni che si trovano sulla nave della SOS Mediterranee.

L'equipaggio della nave Ocean Viking ha chiesto alle autorità marittime italiani e maltesi di concedere lo sbarco a 44 persone che si trovano in condizioni di forte stress mentale, tali da costituire un pericolo per se stessi e per le altre persone. 

La situazione sulla nave della ong Sos Mediterranee si è fatta tesa dopo il tentativo di suicidio di alcuni passeggeri. Due persone sono state recuperate dalle acque, dopo essersi gettati tra le onde dal ponte dell'imbarcazione, una terza ha tentato di saltare ma è stata fermata per tempo. In cinque avrebbero manifestato intenti suicidi.

​"La situazione sulla Ocean viking è estremamente urgente. Molti dei sopravvissuti si trovano in condizioni di acuto stress mentale e esprimono l'intenti autolesionisti. Un uomo ha tentato il suicidio. La sicurezza dei sopravvissuti e dell'equipaggio è a rischio. Noi abbiamo bisogno di un porto sicuro adesso", ha scritto l'equipaggio in un tweet.

Da martedì la nave umanitaria chiede l'assegnazione di un Pos per i 180 migranti riscattati dalle acque nelle operazioni di salvataggio avvenute nella scorsa settimana. "Dall'inizio di giugno, abbiamo sentito dichiarazioni che annunciavano la ripartenza degli accordi di Malta per questa estate. Dalla comunicazione che la Ocean VIking ha con le autorità marittime, non c'è attualmente alcun segno di questa ripartenza", ha dichiarato Frédéric Penard, direttore delle operazioni di Sos Mediterranee. 

Tags:
Malta, Migranti, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook