15:25 24 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
3117
Seguici su

I giudici del Tribunale arbitrale dell’Aja hanno riconosciuto l’immunità dei due Marò nel caso Enrica Lexie Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Tuttavia l’Italia viene condannata a compensare l’India, il peschereccio indiano Saint Anthony e le famiglie dei pescatori morti.

La Farnesina rende noto che il Tribunale arbitrale dell'Aja ha riconosciuto che i militari erano funzionari dello Stato italiano, impegnati nell'esercizio delle loro funzioni per cui la giurisdizione del caso Enrica Lexie spetta all’Italia.

Sarà quindi in Italia che i fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone dovranno essere giudicati per i fatti accaduti il 15 febbraio 2012 a largo della costa del Kerala, e che hanno portato alla morte di Valentine Jelastine e Ajeesh Pink, due pescatori imbarcati sul peschereccio indiano Saint Anthony.

Dall’altra parte tuttavia, lo stesso Tribunale sentenzia che “l'Italia ha violato la libertà di navigazione e dovrà pertanto compensare l'India per la perdita di vite umane, i danni fisici, il danno materiale all'imbarcazione e il danno morale sofferto dal comandante e altri membri dell'equipaggio del peschereccio”.

A tale riguardo il Tribunale ha invitato le parti a raggiungere un accordo autonomamente attraverso contatti diretti.

"Oggi si mette un punto definitivo a una lunga agonia", ha commentato il Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Luigi Di Maio sui social.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook