01:32 17 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
203
Seguici su

Nella tarda mattinata di ieri il centro antiveleni di Foggia è stato allertato in seguito ad un'incidente a Livorno che ha coinvolto una bambina svedese di 7 anni, in vacanza con la famiglia in Toscana, ed un pipistrello italico.

Il centro antiveleni del Policlinico Riuniti di Foggia è stato attivato ieri nella tarda mattinata per fornire urgentemente l'antidoto per una bambina svedese di 7 anni, in vacanza in Toscana con la famiglia, morsa da un pipistrello italico. La struttura sanitaria pugliese è stata avvertita dal pronto soccorso degli Ospedali Riuniti di Livorno della Usl Toscana Nord-Ovest.

Il centro antiveleni di Foggia risultata l'unica struttura dedicata su territorio nazionale ad avere al momento la disponibilità immediata dell'antidoto.

"Questo caso evidenzia l'importanza dell'attività svolta dal Centro Antiveleni di Puglia, struttura indispensabile nella gestione e fornitura in urgenza a livello nazionale e regionale degli antidoti di difficile reperimento" ha dichiarato Vitangelo Dattoli, il direttore generale del Policlinico Riuniti di Foggia.

Lo staff del Centro Antiveleni del Policlinico Riuniti di Foggia ha disposto e coordinato l'intero iter, dalla fornitura antidotica alla gestione medica a distanza della paziente, seguita dai medici del Cav.

Ieri in Toscana, ad Arezzo, è stato deciso che i pipistrelli saranno testati e sottoposti a un controllo veterinario attraverso una cattura da vivi in seguito alla morte per Lyssavirus del gatto domestico di cui era proprietaria una signora.

Il sindaco di Arezzo tuttavia ha dichiarato che non c’è alcun allarmismo ma con grande attenzione si portano avanti tutte le verifiche veterinarie del caso per proteggere gli altri animali domestici.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook