21:45 12 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
2023
Seguici su

Il termine per la presentazione della scadenza è fissato al 15 agosto. L'80% delle domande riguarda il lavoro domestico e l'andamento è in crescita, secondo quanto riferito dal Viminale.

Dal primo giugno sono 80.366 le richieste di regolarizzazione presentate per via telematica dai datori di lavoro. Di queste 69.721 già perfezionate e 10.645 in corso di lavorazione. Lo si apprende dal secondo report sulla procedura di emersione del lavoro, pubblicato dopo trenta giorni dal suo avvio, dal Viminale. 

Sono state presentate in media 2.650 domande giornaliere ma l'andamento, secondo quanto rileva il ministero degli Interni, risulta essere crescente. Il primo giugno le domande perfezionate erano 870, mentre in data 30 giugno la media giornaliera arrivava a  2.324.

La maggior parte delle domande riguarda il lavoro domestico e di assistenza alla persona, che rappresenta l'88% delle domande già perfezionate (61.411) e il 76% di quelle in lavorazione (8.116).

La Lombardia è in testa per le richieste di lavoro domestico e di assistenza, mentre la Campania per quello agricolo. 

La richiesta di regolarizzazione ha sinora coinvolto cittadini provenienti da Marocco, Ucraina e Bangladesh per il lavoro domestico, Albania, Marocco e India per lavoro agricolo e zootecnia.

Tags:
Migranti, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook