22:38 12 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
103
Seguici su

Flower Farm euforica dopo il boom di vendite di cannabis legale nei mesi del lockdown, ora è alla ricerca di finanziamenti per espandere la produzione e aprire un laboratorio di estrazione.

Flower Farm, tra i primi produttori italiani di cannabis legale in Italia, dopo il boom di vendite online dovute al lockdown che ha costretto milioni di persone a non potersi servire di altri canali per fare approvvigionamento, ora la società italiana ha bisogno di ulteriori finanziamenti per crescere.

Così Flower Farm cerca ora di raccogliere fondi attraverso il crowdfunding online appoggiandosi a CrowdFundMe, piattaforma quotata alla Borsa di Milano che si occupa di equity crowdfunding, real estate crowdfunding e corporate debt.

Obiettivo minimo della raccolta fondi raggiungere i 300 mila euro per espandere i siti produttivi. L’obiettivo di raccolta massimo è di 1,2 milioni di euro. Essi serviranno ad invadere anche il settore sportivo, cosmetico e per la creazione di laboratori d’estrazione legali.

Flower Farm: più grande impianto indoor di cannabis

La società possiede il più grande impianto indoor per la produzione di cannabis legale in Europa e punta ad estendere la sua produzione che nei primi 6 mesi dell’anno le hanno consentito di fatturare 3 milioni di euro con vendite tra il +400 e +550% nei mesi di aprile e maggio.

Obiettivo di Flower Farm, raggiungere i 6,9 milioni di euro di fatturato entro il 31 dicembre di quest’anno.

La cannabis legale venduta dalla società contiene alto contenuto di Cbd, principio attivo con poteri antiossidanti e antinfiammatori.

Tags:
Droga
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook