16:33 21 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
202
Seguici su

Il bonus babysitter anche per i nonni? Il ministro della Famiglia Elena Bonetti ricorda che la priorità è tutelare la salute dei più anziani, nonni compresi.

Il ministro della Famiglia Elena Bonetti si è detta sorpresa dell’estensione del bonus babysitter anche ai nonni decisa con una circolare dall’Inps.

Per la Bonetti, espressione del partito di Matteo Renzi, la priorità era e resta la salute degli anziani e dei nonni, le figure più deboli e soggette a contrarre la forma più grave della Covid-19.

"I nonni vanno preservati", ha detto interpellata dall’Ansa sull’argomento.

La circolare Inps

Ieri l’Inps ha emanato una circolare con la quale sancisce che anche i nonni che non vivono sotto lo stesso tetto dei loro nipoti possono usufruire del bonus babysitter fino a 1200 euro emesso dallo Stato italiano o 2.000 se figli di personale sanitario.

In pratica si può abitare anche sullo stesso pianerottolo, l’importante è che legalmente il richiedente (figlio/figlia, nuoro/nuora) non convivano con i nonni sotto lo stesso tetto ma in appartamenti separati.

Il bonus è valido fino al 31 luglio 2020, ma potrà essere richiesto entro il 31 dicembre 2020.

Ciò che non appare chiaro è se i genitori dovranno poi rilasciare una ricevuta fiscale per la prestazione di baby sitting prestata, proprio come farebbe una babysitter con partita Iva o una ludoteca o un centro estivo.

Si ricorda infatti che se ci si affida a una società di babysitting, sarà necessario farsi rilasciare regolare fattura.

Correlati:

Bonetti, ‘un figlio non è una tantum, ho proposto assegno fino a 14 anni’
Ministro della Famiglia Bonetti conferma: centri estivi aperti anche prima del 15 giugno
Laurea di Malala Yousafzai, gli auguri del Ministro Bonetti
Tags:
INPS, Famiglia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook