19:23 12 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: riaprono i confini con l'Ue (95)
158
Seguici su

Bergamo ricorda i suoi morti con una Messa da Requiem di Gaetano Donizetti. Questa sera alle 20.35 in diretta alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella.

Con una ‘Messa da Requiem’ del compositore di Bergamo Gaetano Donizetti, la Città di Bergamo saluterà tutte le sue vittime da Covid-19.

Al termine di uno dei momenti più drammatici per la storia della città e dell’Italia, la provincia più colpita da questo lutto nazionale ricorderà i suoi morti e anche tutte e 34.738 le vittime italiane accertate.

Al concerto commemorativo parteciperà anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha accolto l’invito inviatogli dal sindaco di Bergamo Giorgio Gori. Anche il governatore di Lombardia, Attilio Fontana, è presente. 

"Da quanto avvenuto dobbiamo, invece, uscire guardando avanti. Con la volontà di cambiare e di ricostruire che hanno avuto altre generazioni prima della nostra. La strada della ripartenza è stretta e in salita. Va percorsa con coraggio e con determinazione. Con tenacia, con ostinazione, con spirito di sacrificio. Sono le doti di questa terra, che oggi parlano a tutta l’Italia per dire che insieme possiamo guardare con fiducia al nostro futuro", ha proclamato Mattarella durante il suo discorso prima dell'inizio della Messa.

Il palco è stato allestito accanto al cimitero della città, proprio quel cimitero che ad un certo punto non ce l’ha fatta più ad accogliere altre salme perché diventate troppe. E la storia la conosciamo, le immagini scorrono davanti ai nostri occhi. I camion dell’Esercito italiano che di notte, in silenzio, lasciavano la città per condurre altrove le salme.

Purtroppo i parenti delle vittime non potranno partecipare tutti perché le misure di sicurezza non lo consentono, ma tra gli orchestrali ci saranno degni rappresentanti di quei parenti.

La gran parte dell’orchestra, direttore compreso, sono di Bergamo e alcuni di loro sono stati contagiati oppure hanno perso genitori e sorelle, come Ezio Rovetta che suonerà il corno. Questi ha perso il padre di 94 anni e poi la sorella di 59 anni. Sia lui che la sorella si sono ammalati mentre curavano il padre a casa. Poi la sorella ha avuto bisogno di cure mediche più specifiche ed è stata trasferita in ospedale il 13 marzo, ne è uscita in una bara il 31 marzo.

Niente funerale, niente fiori, niente addio.

Anche il direttore dell’orchestra si era ammalato con tutta la famiglia, ma in forma lieve.

Questa sera a Bergamo sarà il momento del ricordo delle vittime del nuovo coronavirus e della sofferenza di una nazione.

Tema:
Coronavirus in Italia: riaprono i confini con l'Ue (95)

Correlati:

Dati su vittime di Covid-19, sindaco di Bergamo Gori attacca la Regione
Bergamo, un mese dopo la riapertura dell'aeroporto aumentano voli e destinazioni
Gori, sindaco di Bergamo, chiede cambio leadership nel Partito Democratico
Tags:
Bergamo, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook