00:42 28 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
240
Seguici su

Sbarco fantasma a Licata in provincia di Agrigento. Partita la caccia a 70 migranti scesi da una imbarcazione proveniente dalla Tunisia. Preso lo scafista che ha tentato di scappare.

Aveva appena sbarcato 70 migranti clandestini in contrada Nicolizia e si stava allontanando con la sua imbarcazione dall’area detta di Mollarella, lo scafista tunisino che è stato catturato in mare dalle motovedette della Guardia costiera italiana. Il tutto è avvenuto nelle acque davanti Licata in provincia di Agrigento.

Questo l’esito di un nuovo sbarco fantasma lungo le coste siciliane, in territorio italiano, lungo il confine sud dell’Unione Europea.

Con una imbarcazione presumibilmente partita dalla Tunisia, lo scafista ha condotto indisturbato i 70 migranti fin sulla spiaggia per poi riprendere il largo e fare rotta in fretta e furia verso il paese di origine.

Questa volta lo scafista non ha fatto a tempo a “diluire” la sua presenza nel Mare Mediterraneo, tanto apparentemente piccolo quanto immensamente vasto per chi come i migranti che giungono in Europa a bordo di questi improvvisati barchini il mare non lo hanno visto mai.

Arrestato l’ennesimo scafista e sequestrata l’ennesima imbarcazione che verrà collocata in una delle aree di sequestro dove le carcasse di questi relitti si ammassano da decenni: poche settimane fa a Lampedusa qualcuno ha deciso di appiccare un “doppio falò” proprio in due di questi cimiteri di barche, che spesso sono state a loro volta tombe per decine di persone.

Il tentativo di fuga

Il tunisino vistosi braccato dalle veloci motovedette delle autorità italiane ha gettato in mare un Gps per evitare che le indagini investigative successive possano estrapolare da esso l’intera traccia della rotta che ha seguito.

Tuttavia gli è andata male perché il Gps, almeno lui, di andare affondo non ne ha voluto sapere ed è stato recuperato e posto sotto sequestro dai militari della Capitaneria di porto.

Sbarco fantasma, la ricerca dei 70

La Polizia di stato di Licata è riuscita a bloccare una 10 dei circa 70 migranti che si presume siano sbarcati nel piccolo comune agrigentino.

Scattata quindi la caccia al migrante fantasma, che al tempo della pandemia crea qualche apprensione in più nelle autorità e nei cittadini dell’area.

Correlati:

Agrigento, coltivavano marijuana e meloni in una serra: denunciati padre e figlio
Licata: contestato il deputato del M5S Sodano al corteo No Triv (VIDEO)
Sbarchi di clandestini, a Lampedusa 8 in 24 ore
Tags:
Migranti, Flusso migranti, Crisi dei migranti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook