09:50 29 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
102
Seguici su

Nuovo assestamento di bilancio 2020 varato oggi dalla Regione Emilia Romagna: una manovra da 150 milioni di euro da investire nelle risorse per le ex aree che hanno più sofferto durante il lockdown come Piacenza, Rimini e Medicina e nell'incentivazione della gratuità dei mezzi pubblici.

La Regione Emilia Romagna ha deciso di affrontare questa ripresa del Paese con una manovra da 150 milioni di euro, incentivando in primo luogo gli investimenti nelle zone che hanno sofferto di un lockdown più duro, appunto piacentino, riminese e Medicina (Bologna), ma finanziando anche alcuni progetti precedentemente annunciati nel periodo pre-pandemia. 

"Abbiamo deciso di impegnare 20 milioni per finanziare investimenti degli enti locali per quei territori, perché determinino un volano dal punto di vista economico. [...] chiederemo ai Comuni di usare quelle risorse per opere immediatamente cantierabili" spiega l'assessore regionale al Bilancio, Paolo Calvano.

Mezzi pubblici gratuiti per gli under 14

Da settembre i giovani di età inferiore ai 14 anni potranno usufruire gratuitamente di bus e treni. Si tratta di una delle misure annunciate in campagna elettorale dal governatore della regione Stefano Bonaccini:

"E' evidente che quello che è capitato dopo ha cambiato le priorità, ma manteniamo subito gli impegni presi [...] Vogliamo premiare chi rinuncia al mezzo privato in favore di mezzi pubblici che non inquinano o inquinano molto meno" commenta lo stesso Bonaccini.

Si aggiungono poi altri due milioni di euro per abbattere la Tari alle famiglie più bisognose e alle piccole imprese, 12 milioni per le imprese turistiche e altri 8 milioni per il sostegno finanziario alle attività produttive, in particolare quelle impegnate nel green.

Bus e treni, i posti a sedere tornano disponibili al 100% da domani

L'ordinanza firmata oggi dal presidente di regione Bonaccini prevede la ripresa dal 26 giugno dell'occupazione integrale di bus e treni regionali.

"Sui mezzi pubblici si potrà derogare all’obbligo del distanziamento interpersonale di 1 metro ma restano l’uso della mascherina per tutti i passeggeri e una adeguata igienizzazione delle mani o, in alternativa, l’uso dei guanti, oltre ad alcune misure specifiche. A partire dall’informazione adeguata sulle norme igienico-comportamentali da adottare e il divieto di usare i mezzi in presenza di segni/sintomi di infezioni respiratorie acute (es. febbre, tosse, difficoltà respiratoria)" si legge nel sito della regione.

Per entrate ed uscite dai mezzi, queste resteranno separate e dovrà essere garantito il ricambio dell’aria attraverso gli impianti di condizionamento e mediante l’apertura prolungata delle porte esterne nelle soste.

​Secondo gli ultimi dati pubblicati, il numero complessivo dei casi di Covid-19 in Italia dall'inizio dell'epidemia ha raggiunto i 239.706, con un'aumento di 296 unità. Nell'ultimo giorno sono morte 34 persone, mentre il bilancio complessivo raggiunge quota 34.678. L'aumento di persone guarite nelle ultime 24 ore è di 614 unità, che porta il totale dei guariti a 186.725. Il numero di pazienti attualmente positivi al Coronavirus scende a 18.303, con un calo di 352 unità.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook