04:02 30 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
0 28
Seguici su

De Luca ha chiesto al ministro Lamorgese dei rinforzi, per presidiare la zona rossa, in seguito a una protesta di cittadini bulgari residenti nei Palazzi ex Cirio.

Tensione a Mondragone, in provincia di Caserta, dopo l'imposizione della zona rossa in un complesso popolare diventato focolaio Covid-19. La protesta è scoppiata tra alcuni residenti di origine bulgara, che hanno tentato di forzare i varchi e allontanarsi dall'area dichiarata off limits.

La rivolta è stata sedata dalle forze dell'ordine, ma adesso mancherebbero all'appello alcuni positivi, non censiti fra gli inquilini, che avrebbero fatto perdere le proprie tracce. Nel complesso residenziale, noto come Palazzi ex Cirio, vivono per lo più da cittadini stranieri, alcuni impiegati come stagionali nelle campagne, non sempre in maniera regolare.

Si ipotizza che l'"evasione" dalla zona rossa sia motivata dal timore di perdere il lavoro.

Sono 19 i pazienti positivi al covid-hospital di Maddaloni da quando sono stati scoperti i primi casi nei Palazzi ex Cirio, lo scorso lunedì 22 luglio. 

Il Viminale, su richiesta del governatore della Campania, De Luca, ha inviato un contingente dell'esercito per rinforzare il presidio dell'area di quarantena. 

Tags:
Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook