09:47 29 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
0 40
Seguici su

La banda di criminali otteneva favori e ingenti somme di denaro in cambio dell'accelerazione delle pratiche di sanatoria per immobili abusivi.

Nella mattinata odierna i Carabinieri a Roma hanno condotto un blitz facendo scattare le manette per sei persone accusate di corruzione, truffa, falsa attestazione e certificazione.

Tutti gli arrestati sono dipendenti pubblici che, in cambio di denaro, avrebbero favorito pratiche di condono di alcuni soggetti privati aggirando la burocrazia garantendo al fine di garantire condoni per sanare delle violazioni edilizie e regolarizzare degli immobili abusivi.

Tra di loro quattro sono dipendenti della società 'Risorse per Roma Spa', l'appaltata del Comune per la gestione dell'Ufficio Condono, e due dipendenti del comune di Roma, un funzionario e un geometra.

Per tutti l'ipotesi di reato è corruzione per atto contrario ai doveri d'ufficio, corruzione di persona incaricata di pubblico servizio, truffa e falsa attestazione e certificazione.

Il gruppo, sul quale gli inquirenti indagavano già da sei mesi, agiva mettendosi direttamente in contatto con i privati che dovevano sanare abusi edilizi, chiedendo in cambio favori e soldi con i quali 'arrotondavano' il proprio stipendio.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook