23:57 29 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
230
Seguici su

L'autista del camion contro il quale si è schiantato Alex Zanardi, ha detto di aver fatto il possibile per evitarlo, "mi è spuntato davanti in una frazione di secondo".

Marco C, l'autista del camion contro il quale si è schiantato Alex Zanardi ha dichiarato di aver "fatto il possibile" per evitarlo, ma che tuttavia l'incidente è avvenuto così velocemente e di non aver potuto fare niente. 

In base a quanto ha dichiarato su radio Rai, Marco C quando ha visto che Zanardi stava sbandando si sarebbe buttato a destra per evitarlo, ma alla fine gli è venuto addosso ed è scivolato.

"Ho visto uno di questo gruppo di biciclette che ha cominciato a sbandare mi sono buttato a destra, ma è stata una frazione di secondo, e mi ha colpito. Penso tutte le notti a quel momento, sono mortificato, ma penso di aver fatto il possibile", ha dichiarato Marco C.   

L'autista è risultato negativo all'alcol testa e ai test antidroga e, in base a quanto dichiarato finora, pare che la sua manovra fosse corretta. Inoltre la Procura ha escluso che Zanardi avesse il cellulare in mano, come dichiarato precedentemente, in quanto in base alle rilevazioni pare avesse entrambe le mani sul manubrio della handbike. Tuttavia non è chiaro ancora come il ciclista abbia sbandato e abbia invaso la corsia opposta.

Correlati:

Zanardi, testimonianze e video scagionerebbero camionista: una imprudenza?
Incidente Zanardi, aperta un’inchiesta
Danno cerebrale importante, ma condizioni stabili per Alex Zanardi
Tags:
Incidente
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook