05:43 22 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: riaprono i confini con l'Ue (131)
143
Seguici su

Riparte il calcio italiano e lo sport in genere dal prossimo 12 di giugno, mentre teatri e cinema riapriranno con i centri termali e benessere dal 15 giugno. Chiuse discoteche fino al 14 luglio.

Lo sport ripartirà dal 12 di giugno con il calcio di inizio della Coppa Italia e dei campionati di calcio. Dal 15 giugno riapriranno anche i cinema e i teatri italiani, e i centri termali.

Sono queste le disposizioni del nuovo Dpcm che Conte dovrebbe firmare oggi.

Il nuovo Dpcm sostituirà il precedente del 17 maggio ed è volto a far compiere all’Italia un ulteriore passo verso la normalità.

Riparte lo sport di rilevanza nazionale

Per quanto riguarda lo sport, ripartono soltanto gli eventi di rilevanza nazionale come la Coppa Italia e il campionato di calcio e di tutti quegli sport le cui leghe e federazioni ne hanno previsto la ripartenza.

Non bisogna farsi illusioni: le partite di calcio resteranno a porte chiuse, quindi tutti assiepati sul divano a simulare gli spalti del proprio stadio.

Ok partitelle tra amici e la boxe

Il nuovo Dpcm dirà di sì anche alle partite di calcio tra amici, riapriranno quindi i campetti di calcio locali.

E la boxe e tutti gli altri sport da contatto potranno ripartire con le competizioni nazionali in prima fila.

Saranno contenti anche gli amanti del beach volley, che potranno competere sulle spiagge italiane mentre trascorrono le vacanze nei camping e resort lungo la costa.

Riaprono teatri e cinema finalmente

Finalmente anche la Cultura può ripartire. Dopo la riapertura dei musei e dei siti archeologici riaprono anche i cinema e teatri, veri presidi di cultura sui territori.

La riapertura è condizionata a delle regole ben precise. All’aperto gli spettatori non potranno superare le mille presenze, al chiuso le 200. In entrambi i casi con il distanziamento fisico di almeno un metro.

Ora la sfida sarà far ripartire anche i piccoli teatri e le piccole sale cinema dopo una chiusura così prolungata che dura dagli inizi di marzo.

Centri sociali e termali

Ripartono anche i centri termali e i centri benessere, oltre ai centri sociali e culturali. Questi ultimi però solo su disposizione delle singole regioni.

Infine le discoteche che resteranno chiuse almeno fino al prossimo 14 luglio insieme alle sale da ballo e assimilati. Il divieto resta ancora in vigore per sagre e congressi che potrebbero saltare completamente la stagione estiva e oltre.

Tema:
Coronavirus in Italia: riaprono i confini con l'Ue (131)

Correlati:

Renzi incalza Conte: bisogna decidere, basta abusare di Dpcm e Faq
Coronavirus, nuovo DPCM Conte: “Rischio calcolato, non possiamo aspettare il vaccino”
Fase 2, Conte firma il Dpcm sulle riaperture. Ecco cosa riparte il 18 maggio
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook