19:59 24 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)
0 40
Seguici su

Dopo il rinvio, ora la Dorna ufficializza l'annullamento della tappa italiana del mondiale di motociclismo. Si tornerà a correre al Mugello nel 2021.

Per la prima volta in trent'anni il circuito internazionale del Mugello non ospiterà il Gran Premio. FIM, IRTA e Dorna Sports hanno infatti annunciato la cancellazione delle gare. La decisione di cancellare la tappa italiana per il 2020, già prorogata a causa dell'emergenza Covid-19, sorge in seguito a difficoltà organizzative e logistiche.

"Nonostante gli sforzi comuni compiuti per trovare una soluzione - dice Paolo Poli, CEO del Circuito del Mugello - l'impossibilità di organizzare un evento aperto agli spettatori, nonché le difficoltà che sono sorte, non ci hanno permesso di trova una nuova data per il Gran Premio d'Italia".

" È una grande perdita in quanto il Mugello è uno dei circuiti più belli del mondo e uno che siamo molto orgogliosi di chiamare la sede del Gran Premio d'Italia", dichiara Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports.

"A nome di Dorna, vorrei ringraziare i fan per la comprensione e la pazienza che hanno dimostrato mentre aspettiamo che la situazione migliori. Non vediamo l'ora di tornare al Mugello la prossima stagione per un altro fantastico weekend di gare", aggiunge.

L'autodromo internazionale del Mugello ha ospitato il suo primo MotoGP nel 1976 ed è diventato una tappa fissa del calendario dal 1991.  

Tema:
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)
Tags:
Firenze, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook