09:09 29 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
0 01
Seguici su

La proposta è stata approvata quasi all'unanimità dal Consiglio federale della FIGC, con 18 voti favorevoli e appena 3 contrari.

Il Consiglio della FIGC, riunitosi quest'oggi a Roma, ha bocciato quasi all'unanimità la proposta della Lega di Serie A su un eventuale ripresa del campionato in caso di nuovo stop.

Ben 18 i voti a favore della proposta della FIGC, con Lega Serie B, Lega Pro, Dilettanti, Arbitri e AIC tutte schierate in suo favore; dall'altra parte della barricata solo 3 i pareri contrari (Dal Pino, Lotito e Marotta).

Scartata in questo senso l'ipotesi di non assegnare lo scudetto e di congelare le retrocessioni qualora la stagione dovesse essere nuovamente fermata, in caso di verdetti non aritmetici.

Il Consiglio federale ha dunque deciso di dare il semaforo verde alle linee guida che erano state avanzate dal presidente Gabriele Gravina per l'eventualità di blocco definitivo alla stagione agonistica.

E' così stato deliberato che, in caso di necessità, sarà possibile anche il ricorso all'algoritmo, il quale avrà il compito di stabilire le qualificazioni alle coppe europee e le retrocessioni.

In tale situazione, dunque, le gare dei playoff sarebbero disputate se lo stop dovesse arrivare entro una sola giornata dalla ripresa o ancora prima della stessa, qualora ciò dovesse rendersi necessario.

In caso di sospensione definitiva dopo due giornate, invece, verrebbe direttamente utilizzato l'algoritmo, senza assegnazione del tricolore.

La ripresa del campionato di Serie A

Il 28 maggio è stata annunciata la ripartenza della Serie A, con il governo che ha dato il via libera alla ripresa del calcio.

Le partite del Campionato inizieranno il prossimo 20 giugno, ma una settimana prima i tifosi avranno un assaggio del calcio giocato con le semifinali di ritorno di Coppa Italia: Napoli-Inter e Juventus-Milan.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook