00:52 20 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)
552
Seguici su

La vittima il conducente di un autobus diretto a Manfredonia, delle Ferrovie del Gargano. L'autista, scaraventato a terra e preso a calci, si è recato al pronto soccorso solo dopo aver completato la corsa.

Il "fattaccio" è avvenuto domenica 7 giugno al terminal degli autobus, la vittima è l'autista di un mezzo diretto a Manfredonia. L'uomo è stato scaraventato a terra e preso a calci mentre tentava di far rispettare a un gruppo di persone le regole anti-contagio, necessarie per poter viaggiare in sicurezza. Lo riferisce il sindacato Faisa-Cisal in un comunicato pubblicato su Facebook. 

Alle 7.15 di domenica mattina, un centinaio di persone ambiva a una poltrona su uno dei primi autobus diretti alla spiaggia. Tra questi, un gruppo colpiva il veicolo con calci e pugni, per poter salire a tutti i costi. Secondo la ricostruzione del sindacato, l'autista si sarebbe recato da questi per comunicare la capacità del bus di trasportare solo 23 persone per via delle regole di distanziamento sui mezzi pubblici, ma viene scaraventato a terra e colpito dal branco con calci e pugni. 

Solo l'intervento delle forze dell'ordine ha messo fine alla violenza ed evitato il peggio.  Il sindacato sottolinea l'"eroismo" del conducente che si è recato al pronto soccorso solo dopo aver espletato il proprio dovere. Alla vittima dell'aggressione sono stati refertati sette giorni di guarigione. 

Faisa Cisal mette allerta su un atto di violenza all'inizio di una stagione balneare "che si preannuncia ancor più complicata di quelle già passate" e chiede un impegno serio alle istituzioni "per la tutela dei Lavoratori e dell'utenza rispettosa che non possono  essere lasciati indifesi e soli alla mercé di delinquenti seriali". 

Tema:
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)
Tags:
Coronavirus, Puglia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook