10:20 29 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)
0 11
Seguici su

Nel primo weekend di riapertura le Gallerie degli Uffizi di Firenze hanno registrato un alto numero di visitatori, in maggioranza italiani, con un picco domenica. Si è mostrato molto soddisfatto il direttore del museo Eike Schmidt.

Oltre 8000 persone nel primo weekend di riapertura dei musei hanno visitato le Gallerie degli Uffizi a Firenze. In larga parte italiani, sono stati, per l'esattezza 8376: in 4.663 hanno scelto la Galleria delle Statue e delle Pitture, 3.254 hanno deciso di andare a passeggiare nel Giardino di Boboli, 459 sono entrati in Palazzo Pitti, alla scoperta dei tanti tesori dell'ex Reggia medicea.

"Sono numeri positivi che testimoniano la grande voglia d'arte e di bellezza con cui le persone stanno vivendo questo delicato momento post lockdown" commenta il direttore Eike Schmidt.

Il più alto picco di presenze è stato registrato al museo domenica, con 2.106 visitatori durante tutto l'arco della giornata.

Durante il periodo di lockdown provocato dalla pandemia di Coronavirus, le Gallerie degli Uffizi si sono adoperate per coinvolgere attraverso i social tutti coloro che volevano vedere l'arte lanciando la campagna #UffiziDecameron. Attraverso questa iniziativa ogni giorno sui profili Instagram e Twitter degli Uffizi sono state pubblicate foto, video e storie dedicate ai capolavori custoditi nella Galleria delle Statue e delle Pitture, in Palazzo Pitti e nel Giardino di Boboli.

Tema:
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook